LO STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE – SOCIALE

“WEDDING ON THE MOON”

Art. 1
E’ costituita L’Associazione Culturale – Sociale ” WEDDING ON THE MOON ” . Essa è un libero centro di vita associativa, autonoma, pluralista, apartitica, a carattere volontario, democratica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I° Cap. III art. 36 e seguenti del Codice Civile, nonché del presente Statuto.

Art. 2
L’Associazione persegue i seguenti scopi:

  • organizzare e promuovere iniziative a carattere culturale, musicale, artistico, sportivo, ricreativo e teatrale;
  • collaborare sinergicamente con Enti Locali, associazioni culturali, cooperative e società in genere aventi scopi analoghi, presenti sia sul territorio nazionale che altrove;
  • organizzare e gestire corsi di preparazione, di formazione professionale, di perfezionamento e aggiornamento, vacanze studio, scambi culturali;
  • organizzare e gestire: seminari, congressi, conferenze, meeting, briefing, tavole rotonde, dibattiti, mostre, fiere, sagre, happening e manifestazioni di interesse collettivo;
  • organizzare e gestire corsi di formazione per wedding planner (organizzatore matrimoni), feste ed eventi a rilevanza regionale, nazionale e internazionale;
  • organizzare e gestire corsi di formazione per: fotografia, arte culinaria, cucina, wedding cake, cucina vegana e biologica, di agraria, di informatica, di portamento, di giornalismo, di conoscenza del vino, house cooking, decorazioni floreali e scenografie per eventi, confezionamento bomboniere, comunicazione, musica, danza, filosofie orientali, meditazione, grafica, incontri culturali, presentazione libri;
  • organizzare matrimoni ed eventi (anche con utenza estera) e la fornitura di tutti i servizi relativi al matrimonio e agli eventi. Elaborazione e decorazione artistica di bomboniere, partecipazioni e accessori di decoro. Promozione e vendita di abiti nuziali e servizi musicali;
  • progettare, realizzare, gestire e pubblicizzare: strutture ricreative, centri culturali, musei e zone archeologiche, opere d’arti, immobili di interesse storico- culturale e archeologico, centri di ricerca;
  • promuovere scambi culturali e gemellaggi, nonché attività ricreative quali attività riguardanti il tempo libero, l’assistenza ai fanciulli, agli anziani ed ai portatori di handicap;
  • eseguire acquisti collettivi di libri di testo, materiale di documentazione, scritti o audiovisivi, materiale fotografico, scenografico, teatrale, nonché tutte le attrezzature utili al conseguimento degli scopi dell’Associazione;
  • Fornitura di servizio hostess per congressi, briefing, fiere, convegni, tavole rotonde, ecc;
  • Elaborazione dati statistici, censimento e ricerca su: Salvaguardia del territorio, tutela ambientale, Imprese di qualsiasi tipo e settore, turismo, commercio, agricoltura, artigianato e industria, beni culturali e ambientali, discariche rifiuti di qualsiasi genere o natura, abitazioni rurali e civili, aree boschive o da destinare ad aree boschive, aree a rischio di dissesto idro-geologico e frane, aree a vocazione agricola, colture agricole, produzione industriale. Censimento, ricerca ed elaborazione dati relativi al territorio ai soggetti svantaggiati, ai portatori di handicap, ragazze madri, fasce deboli, assistenza agli anziani, alla qualità della vita nel territorio, al reddito prodotto, al reddito pro-capite, alle famiglie che vivono al di sotto della soglia della povertà, alle gravi malattie che colpiscono il territorio, ecc.;
  • Redazione di libri, giornali, riviste, Video, CD, DVD, sui dati oggetto di ricerche, censimento e mappature;
  • Mappatura e censimento delle discariche abusive e non, mappatura delle aziende agricole a vocazione terricola, mappatura delle aree boschive, mappatura delle aree dissestate a rischio franoso, mappatura alvei di fiumi-torrenti e Valloni;
  • Studi sociali inerenti alla comunicazione e la sua evoluzione nel tempo
    Assistenza alle famiglie che vivono il disagio della separazione con particolare attenzione ai minori. Svolgere qualunque altra attività connessa ed affine agli scopi sopra elencati, nonché compiere tutti gli atti e concludere tutte le operazioni contrattuali di natura immobiliare, mobiliare, industriale o finanziaria necessarie ed utili alla realizzazione degli scopi sociali e, comunque, sia direttamente che indirettamente attinenti ai medesimi;
  • l’Associazione, per la realizzazione degli scopi sociali, si propone di stipulare delle convenzioni con enti locali, enti pubblici, morali, privati e con personale specializzato ove non ve ne sia disponibile fra gli associati. L’Associazione, per il conseguimento di tutti gli scopi suddetti, potrà avvalersi di tutte le provvidenze in genere, statali, provinciali, comunali, regionali, comunitarie e di ogni altra agevolazione di legge.

Art. 3
Il numero dei soci è illimitato. Possono diventare soci tutti coloro che si riconoscono nel presente Statuto, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividano lo spirito e gli ideali, indipendentemente da convinzioni politiche e religiose, sesso, cittadinanza, appartenenza etnica, età e professione.

Agli aspiranti soci sono richiesti l’accettazione dello Statuto e l’adozione dell’ eventuale tessera dell’Associazione.

Art. 4
Gli aspiranti devono presentare domanda al Consiglio Direttivo. L’ammissione dei nuovi soci, è deliberata a insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo, il quale entro quindici giorni delibererà sulle domande di ammissione. Contro il rifiuto di ammissione non è ammesso appello.

Art. 5
I soci hanno diritto a:

frequentare i locali che l’Associazione metterà a disposizione, quando saranno individuati e partecipare alle iniziative e alle manifestazioni promosse dall’Associazione, a riunirsi in Assemblea per discutere e deliberare e votare sulle questioni riguardanti l’Associazione, ad eleggere ed essere eletti negli organismi di direzione e di controllo.

Art. 6
Il socio è tenuto al pagamento di una quota sociale, nella misura determinata dal Consiglio Direttivo ed al rispetto dello Statuto e del regolamento interno e ad osservare le delibere degli organi sociali.

Le somme versate per le quote sociali non sono rimborsabili.

Art. 7
Le risorse economiche dell’Associazione sono costituite da: beni mobili e immobili, contributi dei soci e di enti pubblici e privati, donazioni e lasciti, rimborsi, elargizioni, attività di carattere commerciale e produttivo, ogni altro tipo di entrata.

Art. 8
L’anno finanziario inizia il primo gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Il bilancio consuntivo deve essere approvato dall’Assemblea ogni anno entro il mese di aprile. Ulteriore deroga, può essere prevista in caso di comprovata necessità o impedimento.

Art. 9

Gli organi dell’Associazione sono:

  • l’Assemblea dei soci;
  • il Consiglio Direttivo;
  • il Presidente;
  • il Segretario Tesoriere;
  • il Collegio Sindacale.

Art. 10

Partecipano all’Assemblea tutti i soci, che alla data di convocazione siano in regola con il versamento della quota associativa. L’Assemblea può essere sia ordinaria che straordinaria, e viene convocata a cura del Consiglio Direttivo tramite avviso scritto, e-mail, comunicazione verbale o telefonica, contenente la data e l’ora della prima convocazione e l’ordine del giorno, almeno otto giorni prima.

Art. 11

L’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita dalla presenza della metà più uno dei soci, e delibera a maggioranza assoluta dei voti dei presenti. In seconda convocazione, l’Assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti, e delibera a maggioranza assoluta dei presenti.

L’Assemblea ordinaria ha i seguenti compiti:

  1. elegge il Consiglio Direttivo;
  2. approva il bilancio consuntivo;
  3. approva il regolamento interno.

L’Assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e l’eventuale scioglimento dell’Associazione.

All’apertura di ogni seduta l’Assemblea elegge un Presidente ed un Segretario che dovranno sottoscrivere il verbale finale.

Art. 12

Il Consiglio Direttivo è composto da tre membri, eletti dall’Assemblea tra i soci.

Il Consiglio Direttivo è validamente costituito quando sono presenti almeno due membri. I membri del Consiglio Direttivo durano in carica tre anni e possono essere rieletti. Il Consiglio Direttivo può essere revocato dall’Assemblea con la maggioranza dei 2/3 dei soci e per giusta causa.

Art. 13

Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo dell’Associazione. Si riunisce in media due volte all’anno ed è convocato dal Presidente, da almeno due dei componenti, su richiesta motivata.

Il Consiglio Direttivo ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Nella gestione ordinaria i suoi compiti sono:

predisporre gli atti da sottoporre all’Assemblea;
formalizzare le proposte per la gestione dell’Associazione;
elabora il bilancio consuntivo;
stabilisce le quote associative ed i contributi che i soci dovranno versare.

Art. 14

Il Presidente dura in carica cinque anni ed è rieleggibile. Egli è il legale rappresentante dell’Associazione a tutti gli effetti, convoca e presiede il Consiglio Direttivo, sottoscrive tutti gli atti amministrativi compiuti dall’Associazione; può aprire e chiudere conti correnti bancari e postali e procedere agli incassi, avvalendosi dell’ausilio obbligatorio del Segretario Tesoriere.

Conferisce ai soci procura speciale per la gestione di attività varie.

Art. 15

Il Segretario Tesoriere dura in carica cinque anni ed è rieleggibile. Egli ha il compito di gestire la cassa ed i conti correnti bancari e postali dell’associazione, può emettere assegni o incassare somme autonomamente, provvedendo periodicamente, con cadenza trimestrale alla rendicontazione durante la prima adunanza utile del Consiglio Direttivo. Egli ha il compito, altresì, di tenere la contabilità economico-finanziaria dell’associazione.

Art. 16

Il Collegio Sindacale, è organo facoltativo e costituisce l’organo di controllo dell’associazione, esso sarà formato da tre componenti e due supplenti e dura in carica tre anni. Il Collegio Sindacale, può essere rieletto per non più di due volte. Inoltre, si riunisce in media due volte l’anno e presiede alle adunanze del Consiglio Direttivo. Esso è convocato dal Presidente, che sarà elettro fra gli stessi componenti o da almeno due dei componenti, su richiesta motivata. Il Collegio Sindacale ha il potere di controllare i libri, i registri contabili e di ispezionare la cassa; al Collegio Sindacale gli sono riservati altresì, tutti i poteri previsti dal codice civile.

Il Collegio Sindacale è un organo facoltativo per l’Associazione. Sarà l’Assemblea, a deliberare la nomina del Collegio Sindacale, scegliendo quali membri, cinque fra i soci della stessa Associazione.

Art. 17

Lo scioglimento dell’Associazione è deliberata dall’Assemblea con la maggioranza di cui all’Art. 11.

Art. 18

Per quanto non previsto dal presente Statuto, valgono le norme di legge vigenti in materia.

Come aderire

Compila il modulo di adesione e spediscilo alla nostra mail con allegato un curriculum vitae, ti risponderemo il prima possibile.


Commenta on Facebook!
Condividi: